Direttore: Aldo Varano    

LA LETTERA. Su Reggio, due sole domande

LA LETTERA. Su Reggio, due sole domande
palazzo cultura (rep) Egregio direttore, per la nostra Reggio il 1° gennaio di quest'anno è stato un giorno molto bello, col cielo sereno, l'aria mite e il sole che riscaldava: insomma bene augurante per tutto  il 2017.

Elementi che invogliavano a farsi una passeggiata o sul corso o sulla via Marina. Così è stato per migliaia di persone, tra cui alcuni miei ospiti.

Abitando in periferia, sono andati al centro con la macchina. Hanno posteggiato il mezzo nei pressi del mercato coperto di Via Filippini, col proposito di servirsi del tapis roulant.

La loro sorpresa è stata grande, quando, intorno alle nove circa, l'hanno trovato chiuso. Non hanno dato molta importanza, perchè hanno supposto che il mezzo forse era rimasto aperto per la veglia di Capodanno e chiuso all'alba. Hanno pensato che sicuramente più tardi sarebbe stato aperto. Verso mezzogiorno si sono portati all'altezza del predetto tapis roulant ma anche a quell'ora era fermo. Non è rimasto altro da fare che farsi la salita a piedi.

Dopo pranzo si è pensato di andare a visitare il museo del Palazzo della cultura ospitato nell'ex brefotrofio. Primo dell'anno, prima domenica del mese, si è dato per scontato che fosse aperto. Alle sedici circa mi sono aggregato anch'io alla comitiva e ci siamo portati sul posto.

Anche qui con una sorpresa inaspettata abbiamo trovato il cancello chiuso con una catena con le luci esterne, però, accese. Avendo intravisto alcuni fogli appesi all'interno del cancello, mi sono avvicinato per leggere comunicati o orari, ma la distanza me lo ha impedito. Abbiamo consultato il sito col telefonino, abbiamo composto il numero riportato, ma nessuna risposta. Anche questa uscita non è stata felice.

Caro direttore, se me lo consente, tra le tante due sole domande: Così la bella Reggio cura la sua vocazione turistica ? Questo è il modello di Città metropolitana?    

*Fortunato Mangiola