Direttore: Aldo Varano    

MIGRANTI. Lucano: in Libia c’è un nuovo olocausto

MIGRANTI. Lucano: in Libia c’è un nuovo olocausto
"Da anni, come sindaco, porto avanti un'esperienza esaltante, ma che mi ha fatto anche soffrire. La conoscenza e' sempre utile, ma il problema e' che stiamo vivendo un nuovo olocausto e nessuno vuole ammetterlo.

 Quello che accade in Libia, con i centri di deportazione, e' sotto gli occhi di tutti". Lo ha detto Domenico Lucano, sindaco di Riace, a Rende, parlando con i giornalisti a margine della presentazione del tredicesimo rapporto sull'economia locale realizzato dall'Istituto Demoskopika per conto della Banca di Credito Cooperativo Mediocrati.   

Dal rapporto e' emerso che in Calabria operano circa 14 mila imprese straniere che hanno prodotto oltre un miliardo di euro di ricchezza e un valore aggiunto pari al 4,9% del Pil regionale.

    "Forse hanno sbagliato ad invitarmi qui - ha proseguito Lucano - perche' non sono un economista. Sono solo un sindaco che ha cercato di salvare il proprio paese e dare un contributo. L'immigrazione ha dimostrato di essere la soluzione ai tanti problemi del nostro territorio, ha generato speranza per i nostri giovani in un luogo dove non c'e' futuro, perche' per questi paesi l'unica soluzione rimane l'emigrazione. Io guardo l'esperienza che da anni portiamo avanti, mirata solo a generare opportunita', come l'ultima che riguarda l'apertura dell'asilo nido multietnico, dove lavorano 15 ragazzi del luogo, grazie a processi graduali che hanno fatto strutturare il valore sociale, ma anche umano dell'accoglienza, e hanno generato aspetti economici positivi".