Direttore: Aldo Varano    

VACCINI. M5S si astiene su obbligo a scuola. Pd e Fi: siete irresponsabili

VACCINI. M5S si astiene su obbligo a scuola. Pd e Fi: siete irresponsabili
"Raggi dice no alla mozione del Partito Democratico per essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie al momento dell'iscrizione a nidi e scuole dell'infanzia. L'ideologia antivaccinista dei Cinque stelle trionfa sulla razionalita' e il buon senso. Pur di dire no al PD, la giunta Raggi mette a repentaglio la salute dei bambini e dei cittadini romani. Un atto sconsiderato", sottolinea Lorenza Bonaccorsi, parlamentare Pd.

Dello stesso avviso la deputata e leader di Forza Italia Giovani, Annagrazia Calabria: "Sull'importanza dei vaccini e, di conseguenza, sulla tutela della salute dei bambini non dovrebbero esserci distinguo, a maggior ragione da parte di chi riveste ruoli istituzionali.

 Invece il M5S a Roma ha scelto la strada dell’irresponsabilità impedendo, con la scelta dell'astensione, l'approvazione di una mozione ampiamente condivisa e volta a far si' che il sindaco divulgasse il nuovo piano nazionale delle vaccinazioni".

 Interviene anche Debora Serracchiani, presidente del Friuli Venezia Giulia: "M5S a Roma boccia mozione per introdurre l'obbligo di vaccinazione nelle scuole d'infanzia - scrive su twitter - contro la scienza per speculare sulla paura". In serata arriva la posizione dei 5 Stelle, per bocca del capogruppo Paolo Ferrara: "L'astensione odierna della maggioranza rispetto alla mozione presentata in Campidoglio sull'obbligo di vaccinazione nei nidi e nelle scuole materne non significa affatto che il Comune sia contro le vaccinazioni.

 Semmai e' vero il contrario, le vaccinazioni sono fondamentali e respingiamo con fermezza le affermazioni di chiunque dica il contrario. La ragione dell'astensione e' dovuta al fatto che il governo si appresta a varare nel prossimo Consiglio dei ministri un decreto su questa materia e in questo momento appariva opportuno conoscere gli sviluppi sulla materia che stanno avvenendo a livello nazionale. Del resto anche in alcune Regioni dove sono in discussione leggi sull'obbligo dei vaccini i lavori sono stati sospesi in attesa di sapere cosa deliberera' il Cdm. Al contempo, ribadiamo che sulle vaccinazioni non ci sono distanze tra l'amministrazione capitolina e il MoVimento 5 Stelle, per il quale la massima copertura vaccinale puo' essere conseguita anche attraverso il modello della raccomandazione, con clausole di salvaguardia nei casi di epidemia o di cali vaccinali che possono compromettere l’immunità di gregge".