Direttore: Aldo Varano    

ISTAT. Niente internet per una famiglia su tre. Calabria e Sicilia fanalini di coda

ISTAT. Niente internet per una famiglia su tre. Calabria e Sicilia fanalini di coda
Quasi un terzo delle famiglie non ha ancora accesso a Internet da casa. E' la fotografia scattata dall'Istat nel report "Cittadini, imprese e Ict" relativo al 2016.

Rispetto al 2015, comunque, è aumentata dal 66,2% al 69,2% laquota di famiglie che dispone di un accesso a Internet da casa.

Di conseguenza le famiglie con una connessione a banda largapassano dal 64,4% al 67,4%. Sul territorio le differenze tra le regioni sono ancora notevoli nel 2016, a vantaggio del Centro e del Nord Italia; le regioni con il minor tasso di diffusione della banda larga tra le famiglie sono Calabria e Sicilia.

Tra le famiglie resta un forte divario digitale da ricondurre soprattutto a fattori generazionali e culturali. Le più connesse sono quelle in cui è presente almeno un minorenne: nove su dieci (90,7%) hanno un collegamento a banda larga e usano di più ADSL, DSL, Fibra ottica, oppure una combinazione di tecnologie fisse e mobili; le meno connesse sono le famiglie composte solo da ultrasessantacinquenni, fra queste solo una su cinque (20,7%) dispone di una connessione a banda larga. Un elemento discriminante è il titolo di studio; ha una connessione a banda larga il 91,6% delle famiglie con almeno un componente laureato contro il 55,3% delle famiglie in cui il titolo di studio più elevato è la licenza media.