Direttore: Aldo Varano    

OLIVERIO. 21 mln per i porti della Calabria

OLIVERIO. 21 mln per i porti della Calabria
Si e' tenuto nel pomeriggio, nella Sala Oro della Cittadella regionale, l'incontro promosso dalla Regione per informare i Comuni e le altre amministrazioni interessate sul Bando porti che finanzia interventi infrastrutturali nei porti di rilievo regionale ed interregionale per riqualificare e adeguare le strutture esistenti e funzionanti ed i servizi offerti. Ad illustrare i contenuti del bando e spiegarne le opportunita' - informa un comunicato dell'Ufficio stampa della Giunta - il presidente della Regione Mario Oliverio, l'assessore al sistema della logistica, sistema portuale regionale e "sistema Gioia Tauro" Francesco Russo, ed ancora l'Autorita' di gestione del Por Calabria 2014-2020 Paolo Pratico' e il dirigente del settore sistema della portualita' Marco Merante.

"Questo importante bando - ha affermato Oliverio - e' inserito nell'ambito dello strumento di programmazione quadro che e' il Piano Regionale dei Trasporti di cui la Regione si e' dotata dopo 20 anni. Uno strumento operativo, questo, definito con il concorso e la partecipazione del territorio, delle forze sociali, degli operatori, anche quelli piu' direttamente interessati. A distanza di poco tempo dalla definizione del Piano siamo partiti gia' con i bandi; quello relativo alla portualita' e' il primo e sono impegnati 21 milioni di euro. Con esso realizziamo uno dei punti piu' qualificanti del Piano regionale dei Trasporti, in correlazione con lo strumento di rilievo che coinvolge direttamente il Porto di Gioia Tauro, la sua area, per il quale abbiamo sottoscritto con il Governo, nel luglio dello scorso anno, un Accordo di Programma Quadro che prevede risorse notevoli destinate a quella infrastruttura. Questo bando e' volto alla portualita' calabrese, in modo specifico alla portualita' turistica, nella quale abbiamo una grande potenzialita' sulla quale bisogna fare leva. I posti barca di cui dispone oggi la Calabria sono assolutamente al di sotto del nostro potenziale. Vogliamo investire in questa direzione, in una logica di sistema, che significa non solo intervenire per migliorare le condizioni delle infrastrutture portuali, ma lavorare per mettere in relazione all'assetto urbano e piu' complessivamente al sistema di relazioni di mobilita'. La portualita' deve essere, in questo senso, una opportunita' di sviluppo".

"Nel passato - ha evidenziato ancora Oliverio - non si sono avuti attenzione ed investimenti adeguati rispetto alla possibilita' di fare esprimere queste potenzialita'. Il bando va in questa direzione. Questa e' una delle misure che vedono protagonisti i Comuni; il loro ruolo e' fondamentale affinche' la mole di risorse possa essere spesa bene ed in tempi certi, per raggiungere gli obiettivi". "L'attenzione della Regione - ha detto Russo - e' rivolta a tutto il sistema portuale, dal grande porto intercontinentale di Gioia Tauro ai grandi porti nazionali, ai porti regionali esistenti, oggetto del bando, ai porti regionali potenziali per i quali la Regione supportera' la progettazione con specifiche risorse. Attraverso il bando apriamo una partita da troppo tempo chiusa che e' quella dei porti regionali. La Calabria e' ultima in Italia per quantita' di posti barca. Dobbiamo fare una grande corsa a recuperare decenni perduti in questa prospettiva che e' importante per lo sviluppo, sempre nel quadro di riferimento della sostenibilita'. I porti devono essere le grandi porte della nostra regione. L'obiettivo e' riportare sul mare la Calabria". Il Bando porti - e' stato spiegato oggi - impegna 21 milioni di euro a valere sull'asse VII "Sviluppo delle reti di mobilita' sostenibile" del POR Calabria 2014-2020. Nel corso dell'incontro in Cittadella sono stati esaminati gli obiettivi, gli ambiti di intervento e le spese ritenute ammissibili dal bando: riqualificazione, messa in sicurezza e adeguamenti dei porti, ed in particolare degli scali individuati quali di maggior rilievo dai documenti di pianificazione regionale. Le forme di sostegno intendono promuovere il potenziamento della relazione mare-terra, in cui il porto assume il ruolo di porta di accesso al territorio, e a valorizzare la portualita' turistica. Il temine di scadenza del Bando e' fissato al 28 marzo prossimo