Direttore: Aldo Varano    

MATTARELLA. Azzerare zone grigie

MATTARELLA. Azzerare zone grigie
"La mafia e' ancora forte, e' ancora presente. Controlla attivita' economiche, legali e illegali, tenta di dominare su pezzi di territorio, cerca di arruolare in ogni ambiente. Bisogna azzerare le zone grigie, quelle della complicita', che sono il terreno di coltura di tante trame corruttive". A dirlo a Locri il Capo dello Stato Sergio Mattarella.

 I risultati dell'azione di contrasto, ha proseguito il presidente Mattarella, "sono sotto gli occhi di tutti. E' bene ricordare che questa lotta, cosi' dura, e' stata e viene condotta sul terreno della legalita', del diritto, senza mai venir meno a quei principi che contraddistinguono uno Stato democratico. Ma e' necessario non fermarsi. La mafia e' ancora forte, e' ancora presente. Controlla attivita' economiche, legali e illegali, tenta di dominare su pezzi di territorio, cerca di arruolare in ogni ambiente". "Accanto agli strumenti della prevenzione e della repressione - ha detto ancora il Capo dello Stato - bisogna perfezionare quelli per prosciugare le paludi dell'inefficienza, dell'arbitrio, del clientelismo, del favoritismo, della corruzione, della mancanza di Stato, che sono l'ambiente naturale in cui le mafie vivono e prosperano".