Direttore: Aldo Varano    

NASCE EPI, L'INSERTO CULTURALE DI ZOOMSUD (da un'idea di A. Calabrò)

NASCE EPI, L'INSERTO CULTURALE DI ZOOMSUD (da un'idea di A. Calabrò)
epi EPI, l’importanza di andare OLTRE.

Zoomsud.it da quasi dieci anni è un giornale on-line calabrese che, più che cronaca e notizie, si occupa di approfondimenti, analisi e divulgazione culturale su eventi esclusivamente della Calabria, del Mezzogiorno e dei Sud del mondo.

Abbiamo tenuto conto dell’aumento esponenziale delle fonti, che ha intaccato gravemente l’intero mondo del giornalismo fino a rendere quasi superflua la rincorsa alla notizia, storicamente linfa vitale del settore.

Costantemente bombardati dalle news, che oggi trovano massima amplificazione sui social e che con la rivoluzione telematica sono prepotentemente entrate nelle vite di ognuno tramite piattaforme di ogni tipo, viviamo un costante download di informazioni dalle quali, se sforniti di filtri critici, ricaviamo la nostra valutazione sulla realtà.

Diventa quindi necessario attrezzarsi di mezzi, di chiavi di lettura, di punti di vista diversi, per affrontare la sfida del futuro.

Zoomsud.it, riguardo la Calabria, ha sempre fornito spunti e opinioni variegate, servendosi di penne tra le più prestigiose e autorevoli, e continuerà a farlo, con la pretesa di stimolare sempre più le domande e senza la pretesa di fornire le risposte.

Ci ha spinto l’esigenza di un dibattito il più possibile attento alle nostre problematiche e al bisogno di misurarsi con ciò che avviene intorno a noi. Il mondo delle idee è in cammino incessante, la cultura, la scienza, la comunicazione proseguono in accelerazione costante. e soffermarsi esclusivamente sul territorio di appartenenza se da un lato consente buoni risultati rispetto ai lettori, dall’altro rischia di limitare il confronto e la voglia di crescere.

Nasce da qui “Epì”. L’abbiamo concepito come l’inserto culturale di Zoomsud.it, che si occuperà di informazione culturale, approfondimenti, critiche e analisi di argomenti situati anche oltre i confini della Calabria. Nasce come esigenza di un gruppo già impegnato nella stesura complessiva del giornale, mosso da curiosità intellettuale e forte desiderio divulgativo. Nasce soprattutto come punto di vista calabrese sui fatti del mondo. Come moto spontaneo per andare oltre qualsiasi tipo di provincialismo che fornisce quasi esclusivamente stereotipi e crea pregiudizi. Epì è la navicella lanciata nello spazio della cultura che, come il famoso “bip” dello Sputnik, lancia un segnale d’appartenenza al mondo.

L’intento, ce ne rendiamo conto, è soltanto ambizioso, ma anche sperimentale. Insieme ai nostri lettori ce la metteremo tutta per farcela e a un certo punto, anche insieme a loro, faremo un bilancio dei risultati.

È vero, è un azzardo. La vastità degli argomenti trattati (circa venti categorie per affrontare lo scibile), la differenziazione degli interpreti, l’adattamento dinamico alla realtà, la pretesa fondamentale di originalità, fanno del progetto una sfida; ma dietro tutto c’è la ferma volontà di dialogare con il mondo, da calabresi, e di offrire un contributo, per quanto minuscolo, al suo progredire. Con discussioni e riflessioni e dibattiti che si muovano in questa direzione.

Per questo tenteremo la costruzione di Epì.  

Per andare Oltre.

*la redazione

Il supplemento Epì sarà online a partire da domani 19 ottobre ore 13:00