Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. Fondi strutturali: ecco quel che sta veramente accadendo

CALABRIA. Fondi strutturali: ecco quel che sta veramente accadendo
fondi    ‘’Con particolare e grande soddisfazione abbiamo riscontrato che oltre al pieno utilizzo delle risorse dei fondi strutturali 2007-13 che la Regione ha conseguito e che e' un risultato importantissimo, che segnala una svolta nella capacità amministrativa, un ulteriore punto importante e' che sono state già avviate procedure per interventi che assommano al 36% delle risorse dei fondi strutturali del Por Calabria 2014-2020, quindi il Por Calabria e' in piena attuazione. Si tratta di interventi in materia di porti, rischio idrogeologico, gestione rifiuti, credito d'imposta’’. Alcuni giorni fa il ministro della coesione, Claudio De Vincenti, a Reggio Calabria ha pronunciato queste impegnative parole. 

  Detta così da un Ministro la partita dovrebbe essere chiusa. E invece non è così perché’ le polemiche non mancano lo stesso. Cosa sta dunque accadendo davvero su questo fronte decisivo, fonte di fiumi di polemiche a non finire, negli anni passati ma anche ora?

  L’obiettivo di questo POR 2014-2020 è ambizioso e consiste nell’aiutare il nostro sistema produttivo, sotto molti aspetti debole e frammentato, a resistere alla competizione globale e a vincere la sfida della digitalizzazione dei processi produttivi. L’intervento del Governo su Industria 4.0. e’ positivo ma gli incentivi automatici alle imprese devono essere coordinati con iniziative di sistema a livello regionale che offrano nuove prospettive alle aziende.

  Su questo fronte la Calabria ha già impegnato 40 milioni di euro per sostenere gli investimenti delle aziende e mantenere l’occupazione nonché per favorire l’introduzione delle nuove tecnologie in azienda.   Sono stati poi attivati bandi per sostenere l’acquisto di servizi innovativi per le PMI e per incentivare le attività di ricerca e sviluppo tecnologico sia finanziando gli investimenti delle aziende sia sostenendo la partecipazione al programma europeo Horizon 2020. La partecipazione al bando ricerca e sviluppo promosso dalla regione, testimonia la presenza di un tessuto imprenditoriale vivace, che vuole investire in innovazione e che vuole collaborare con il sistema della ricerca.

   Questo comunque il quadro ad oggi del Por, per come lo rende noto il Dipartimento Programmazione della Regione Calabria.

Nuovi Bandi per le PMI

•         Bando Servizi Innovativi - 3.9 Mln

Avviso Pubblico per l’acquisito di servizi qualificati da parte delle PMI regionali – (Pubblicata graduatoria provvisoria in tre mesi, n. 334 domande ricevute, n. 84 proposte progettuali ammesse a finanziamento)

•         Bando Progetti R&S - 15 Mln

Avviso pubblico per sostenere le PMI nell’incentivazione di progetti di ricerca scientifica e sviluppo tecnologico

•         Bando Horizon 2020 - 1.2 Mln

Avviso pubblico per sostenere le aziende nella preparazione delle proposte da sottoporre alla Commissione per la partecipazione alle call del Programma Horizon 2020 – in fase di valutazione

•         Bando macchinari e impianti - 10 Mln

Avviso pubblico sostenere le aziende nei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale- apertura dello sportello per l’invio delle domande il 28 febbraio

•         Bando internazionalizzazione - 3,5 Mln

Avviso pubblico per sostenere i processi di internazionalizzazione delle PMI e aumentare l’export- apertura dello sportello per l’invio delle domande il 2 marzo

•         Bando ICT - 7 Mln

Avviso Pubblico per il sostegno all'adozione di tecnologie informatiche nelle PMI -  Sportello attivo


Nuovi Bandi per le Pubbliche Amministrazioni

·        Bando Illuminazione Pubblica - 35 Mln

Adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica –di prossima pubblicazione

•         Bando Raccolta Differenziata - 34,3 Mln

Interventi per il miglioramento del servizio di Raccolta Differenziata in Calabria –  ubblicato

•         Bando Porti - 22,4 Mln

Avviso pubblico per la selezione di interventi infrastrutturali nei porti di rilievo regionale ed interregionale –pubblicato

•         Bando Scuole Sicure - 30 Mln

Bando per l’adeguamento sismico degli edifici scolastici –pubblicato

Oltre a questi bandi, le borse di studio per gli studenti in condizioni svantaggiate, la realizzazione del sistema regionale integrato della Protezione Civile, il potenziamento dei Percorsi ITS, la convenzione con i Centri per l’impiego.  Il POR inoltre garantisce completamento e la realizzazione di diversi progetti avviati o programmati nella precedente programmazione: le metropolitane, la strada veloce Gallico Gambarie, la banda ultra larga, tra i più rilevanti.

Secondo gli uffici regionali, a breve dovrebbero essere promosse misure per le imprese turistiche, per la scuola, per l’università, per il sostegno all’occupazione, sulla base del piano per l’occupazione e l’inclusione recentemente approvato dalla Giunta.

  Ora, noi crediamo che su questo stato dell’arte necessita e sarebbe anzi utile il confronto di merito: e’ poco? E’ molto? Non e’ sufficiente? Ci sono dei buchi? Ci sono inesattezze? Non e’ veritiero? Cosa si deve fare di piu’? Dove intervenire? Come velocizzare la spesa? Non vorremmo che da qui a due anni si possa riaprire il solito e inutile dibattito sul ‘’fallimento della scommessa europea’’ etc etc. Un classico calabrese…

   Non per altro: si sappia che questa e’ davvero l’ultima occasione e che non ce ne saranno altre. Un classico calabrese…. Le politiche di coesione – questa e’ la verita’ emersa anche dall’ultimo confronto di Napoli con la commissaria Cretu - non possono essere più calate dall’alto, ma devono essere costruite attraverso un percorso partecipato, non devono avere un ruolo di supplenza rispetto all’assenza di altre politiche, ma devono essere inserite all’interno di un progetto più ampio. In questo senso il Ministero del Mezzogiorno è chiamato a compiere un ruolo di primaria importanza, che deve essere di cerniera tra le politiche generali e le politiche di coesione. Di tutto questo si dovrebbe discutere.